Coronavirus, le bufale dei file audio su WhatsApp



L’allarme Coronavirus porta anche all’invenzione di bufale, spesso diffuse attraverso le nuove tecnologie. Su WhatsApp, ad esempio, potreste ricevere due file audio che parlano di un cinese ricoverato a Lecce. La notizia falsa, creata per impaurire gli utenti, è stata smentita anche dal primario dell’ospedale pugliese. L’unica fonte per tenersi aggiornati sulla diffusione in Italia, è il sito dell’Istituto Superiore della Sanità

source

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *